Purezza olfattiva e gustativa (terroir) senza note di rovere tostato

Il Manifesto Roagna

#01

Viti vecchie

Riteniamo che per poter esprimere al meglio un terroir sia fondamentale lavorare con viti vecchie: l’unicità e la bellezza di un vigneto si manifestano maggiormente con piante aventi apparati radicali molto profondi.

Nelle Langhe i terreni sono di origine sedimentaria marina, con stratificazioni di argille calcaree alternate a marne grigio bluastre e sabbie. L’autenticità di ogni singola e diversa espressione deriva da minime differenze del sottosuolo. E’ facile comprendere come una pianta di oltre cinquant’anni, con radici che affondano in molteplici stratificazioni sedimentarie, diverse da una menzione geografica all’altra, possa trarre nutrienti e microelementi unici, ottenendo la massima identità riferita alla particella in oggetto.

Le nostre viti non vengono fertilizzate né irrigate: il suolo é completamente inerbito, stimolando così gli apparati radicali ad andare in profondità.