Vigneti

Barbaresco Pajè

Il nome Pajé deriva dal dialetto piemontese, con cui storicamente venivano nominate le differenti Vigne. Di proprietà della famiglia Roagna dal 1953, é uno dei terreni storici del villaggio di Barbaresco.

Geograficamente si trova esattamente al centro del comune: esposto a Sud, Sud Ovest é caratterizzato da un terreno marnoso calcareo con elevato contenuto di calcare attivo, particolarmente nella particella di Crichet Pajé.

Pajé é il nostro vigneto storico a maggiore concentrazione calcarea. Il suolo é di origine terziaria (Cenozoico), formatosi circa 70 milioni di anni fa in seguito a sedimentazione marina. La collina del Pajé é il perfetto esempio di una collina di Langa: una dolce lingua di terra protetta dai venti grazie alle colline circostanti, aperta sulla vallata del fiume Tanaro, che mitiga gli inverni freddi e soprattutto le estati calde.

E’ un anfiteatro ad un ‘altitudine media di 230 mt. s.l.m., habitat ideale e storico per la coltivazione della vite. I vitigni coltivati in Pajé sono il Nebbiolo su 1.83 Ha dell’anfiteatro e il Dolcetto nella parte inferiore. L’età media delle viti é superiore ai 50 anni.

Video

 

Mappa del vigneto